Guardare alla foresta invece che all’albero

psicologo simone zamboni seduto alla scrivania mentre lavora.

Indice

Guarda alla foresta invece che al singolo albero. È un invito che faccio quando mi rendo conto che l’interlocutore ha una visione limitata della situazione o della sua vita. Con questa semplice, ma evocativa metafora, aiuto ad allargare lo sguardo e ad allontanarsi dal problema per analizzare la situazione nella sua globalità.

Concretamente l’invito è utile in almeno due situazioni.

Una foresta composta da una moltitudine di alberi.

Guardare alle risorse invece che al problema

Questo è un modo poco convenzionale di affrontare i problemi, ma in molte situazioni può rivelarsi efficace. Invece che focalizzare l’attenzione sul cambiamento diretto di un fattore problematico si agisce, in maniera strategica, sul potenziamento delle risorse che possono compensare il tale problema. Si tratta a tutti gli effetti del ribaltamento della prospettiva, una tecnica psicologica usata per affrontare problemi e situazioni di difficoltà.

Ad esempio un giocatore di scacchi che si lamenta di non essere abbastanza razionale nella scelta delle mosse da compiere potrebbe intervenire in maniera diretta sul problema, cercando di aumentare la razionalità delle scelte. Oppure potrebbe potenziare l’utilizzo che fa dell’intuizione durante una partita, compiendo mosse creative ed inusuali che mettano in difficoltà l’avversario.

Guardare all’obiettivo a lungo termine

In questo caso guardare alla foresta invece che all’albero significa considerare gli obiettivi a medio-lungo termine invece che solamente quelli di breve termine. Si può scoprire che ciò che sembra un obiettivo da raggiungere in realtà è semplicemente un tassello per il raggiungimento di un obiettivo più ampio.

Ho usato questa metafora durante degli incontri con uno studente del liceo, molto poco motivato da quello che gli offriva l’ultimo anno di scuola e spaventato dall’opzione di aver perso tempo ed energia in un percorso inutile. Abbiamo modificato il sentimento di smarrimento e delusione andando ad individuare un obiettivo più distante e ragionando su quanto l’ottenimento del diploma non fosse un obiettivo di vita importante , quanto più un tassello per raggiungere la professione che gli interessava davvero.

Una tecnica strategica

Guardare alla foresta invece che all’albero fa parte di una serie di tecniche strategiche, apparentemente contro-intuitive. Testimoniano come le soluzioni creative possono essere le più efficaci ed efficienti per risolvere un problema.

Cerchi uno psicologo?
Mi chiamo Simone Zamboni e sono uno psicologo clinico. Ricevo a Brescia e online.